Eventi

25 GENDonne della Scienza

Si segnala l'incontro organizzato per sabato 11 febbraio 2023, ore 16:30, presso il Centro Studi Sereno Regis (Via Garibaldi, 13) dall'Associazione Museo Nazionale del Cinema, in occasione della Giornata Mondiale per le Donne e Ragazze nella Scienza.

L'incontro prevede la presentazione del libro "Mach na fija" di Luisa Viglietta (Gaidano & Matta, 2022) e, a seguire, la proiezione del film "Astrosamantha - La donna dei record nello spazio" di Gianluca Cerasola.

Ingresso libero.

20 LUGForum Internazionale di giovani scultori del marmo

Si segnala la VI edizione del Concorso Internazionale "Forum Internazionale di giovani scultori del marmo a Carrara. Le voci dell'arte: pace, fratellanza, solidarietà - Premio Carrara Città Creativa UNESCO".

Il Concorso, indetto dal Club per l'UNESCO di Carrara in collaborazione con il Comune di Carrara e la Federazione Italiana delle Associazioni e Club per l'UNESCO (FICLU) intende "dare un contributo concreto alla costruzione di un linguaggio universale dell’arte per l’educazione alla cultura della pace e di offrire l’opportunità a giovani scultori un periodo di studio ed un’esperienza autentica per esprimere la propria creatività in una competizione nazionale che vuol diffondere i valori ed i principi UNESCO".

DESTINATARI: Giovani scultori e studenti delle Accademie italiane e straniere statali e/o legalmente riconosciute (sezione scultura) e delle Scuole d’Arte abilitate a corsi di scultura, età compresa tra i 18 e 35 anni alla presentazione della domanda

SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDA: 19 agosto 2022, ore 12.00

CLICCA QUI PER IL BANDO DI CONCORSO

18 MAG21 maggio 2022 - Sacro Monte di Crea

Sabato 21 maggio, alle ore 10:30, si terrà presso il Sacro Monte di Crea, il Convegno "Centro di Documentazione dei Sacri Monti Calvari e Complessi Devozionali Europei".


CLICCA QUI PER IL PROGRAMMA DEL CONVEGNO

16 MAGCONVEGNO "Il patrimonio internazionale tra materiale e immateriale: itinerari culturali

Mercoledì 18 magggio 2022, dalle ore 9,00 alle ore 13,00 si terrà presso la Sala delle Colonne (Castello del Valentino) il Convegno internazionale dal titolo "Il patrimonio internazionale tra materiale e immateriale: itinerari culturali e convenzioni di Faro del Consiglio d'Europa, un confronto vero il futuro".

Interverrà anche la Presidente del Centro per l'UNESCO di Torino Maria Paola Azzario.

 

CLICCA QUI PER IL PROGRAMMA DELL'INCONTRO


15 MARWEBINAR La donna nella Costituzione. La Costituzione è donna?

Lunedì 21 marzo 2022, ore 15, si terrà il webinar "La donna nella Costituzione. La Costituzione è donna"?, organizzato dall'Associazione Nuove Frontiere del Diritto, in collaborazione con il Consiglio Nazionale Forense e l’Ordine degli Avvocati di Roma, Gruppo 24 Ore, Ali, Azione Legale, Laboratorio forense, ENTD, Uniti per Unire, Studio MepLaw e Amsimed.

Interverrà, tra le altre, la Prof.ssa Maria Paola Azzario, in qualità di Presidente del Forum Internazionale delle Donne del Mediterraneo, con un intervento dal titolo "Il contributo delle donne alla pacificazione, dialogo e cooperazione internazionale".


CLICCA QUI PER IL PROGRAMMA

 

ISCRIZIONE ALL'EVENTO via email all'indirizzo angela.allegria@nuovefrontierediritto.it indicando nome, cognome, mail e numero di telefono.

UNESCO Network News

20 NOVCongresso Federazione Mondiale delle Associazioni e Club per l'UNESCO

Dal 26 al 29 ottobre 2023, Maria Paola Azzario e Giovanni Chiesa, in qualità di delegati dellaFederazione Italiana dei Club per l’UNESCO (FICLU), hanno preso parte al X Congresso della WFUCAsvoltosi a Seoul (Corea del Sud).

Il Programma ha previsto per il 26 la riunione del Consiglio Direttivo uscente. Nei giorni 27 e 28 si sono svolti i lavori dell’Assemblea. A inizio lavori, il decano delegato della Federazione Giapponese Noboru Noguchi e Maria Paola Azzario hanno preso la parola per proporre un appello per il cessate il fuoco e la possibilità di far arrivare aiuti umanitari nelle zone di guerra. L’appello è stato approvato all’unanimità ed è stato presentato alla Conferenza Generale UNESCO.

CLICCA QUI per leggere l'appello in italiano, inglese e francese.

 

I lavori sono continuati con la presentazione dei risultati raggiunti da ogni Federazione Regionale. Per l’Europa hanno preso la parola Daniela Popescu e Maria Paola Azzario.

Il 28 ottobre si è proceduto alla presentazione dei candidati e alle elezioni. Sono risultati eletti:

PRESIDENTE:Bolat AKCHULAKOV (KAZAKISTAN), Presidente della Federazione Nazionale dei Club per l’UNESCO del Kazakistan.

Vice-presidente AFRICA: Gabin ALLOGNON; Vice-presidente EUROPA: Daniela POPESCU,presidente FEACU (Romania); Vice-presidente REGIONE ARABA: Mokthtar FARHAT (Tunisia); Vice-presidente ASIA: Sunjoo LEE; Vice-presidente AMERICA LATINA e CARAIBI: Katana PLUMMERS-MITCHELL (Giamaica);

Tesoriere: Dzmitry SUBTELNY (EUROPA–Bielorussia).

Consiglieri:Augustin BOUDA (AFRICA); Ioannis MARONITIS (EUROPA Grecia); Sharifi NAZIR (ASIA PACIFICA).

Membri ex-officio:Maria Paola Azzario (ITALIA); Yuji Suzuki (GIAPPONE); CINA; VIETNAM.

Il nuovo presidente Bolat Akchulakov ha ricordato che il movimento delle Associazioni e Club per l’UNESCO si è formato in Giappone nel 1947, con l’obiettivo di promuovere i valori e le priorità chiave dell’UNESCO tra la società civile. Oggi, questo movimento è presente in 90 Paesi del mondoe comprende circa 5,000 presenze.

 


31 MAGUniversità degli Studi di Torino (Unito) e Parità di genere

Un'analisi effettuata dall’Università degli Studi di Torino indica come nel periodo 2016-2020 le studentesse e laureate sono prevalenti sia nelle lauree triennali che nelle magistrali. La presenza delle donne tuttavia diminuisce negli avanzamenti della carriera accademica; la carenza di donne nella categoria dei professori di prima fascia è infatti un fenomeno documentato anche dall'analisi del Bilancio di genere di Unito.

Al fine di ridurre il divario di genere tra i docenti di prima fascia e per incentivare l'aumento della presenza femminile tra i professori ordinari (PO) nei dipartimenti in cui sono sottorappresentate, nell'ambito del Piano Strategico dell'Università, il 26/05/2023 è stata approvata all’unanimità dal Consiglio di Amministrazione di Unito una misura di cofinanziamento ai Dipartimenti con l'obiettivo di raggiungere una percentuale del 40% di donne PO, superando l'attuale 33,8% registrato al 10 marzo 2023. L’Università di Torino si pone come primo mega ateneo italiano ad adottare una norma di questo tipo.

Questa misura innovativa – dichiara il Rettore Stefano Geuna – pone l’Università di Torino in una posizione di avanguardia per infrangere il soffitto di cristallo nelle posizioni apicali. Investiamo così risorse importanti per raggiungere l’obiettivo del 40% di donne nella posizione di ordinario fissato dal nostro Piano Strategico. Siamo convinti che questa possa diventare una buona pratica da seguire anche in altri contesti, perché il raggiungimento della parità di genere negli ambienti della ricerca costituisce un traguardo fondamentale per tutta la nostra società” (Fonte www.unito.it).

07 LUGRapporto Mondiale di Monitoraggio dell'Educazione 2020

Nel suo Rapporto Mondiale 2020, l'UNESCO sottolinea che il 40% dei Paesi più poveri non sono riusciti a supportare i discenti a rischio durante la crisi dovuta al Covid-19 e lancia un appello a favore dell'inclusione nell'educazione.


Meno di un Paese su 10 dispone di leggi che contribuiscano ad assicurare la piena inclusione nell'educazione. Il Rapporto Mondiale UNESCO di Monitoraggio dell'Educazione 2020 "Inclusione ed educazione: tutti significa tutti" presenta un'analisi approfondita dei principali fattori di esclusione nei sistemi educativi del mondo intero, prendendo in esame gli indicatori di origine, identità, capacità.

Il Rapporto evidenzia un'intensificazione dell'esclusione durante la pandemia da Covid-19, stimando che circa il 40% dei Paesi più poveri non hanno sostenuto i discenti più svantaggiati durante la chiusura delle scuole. Il rapporto esorta, pertanto, i Governi a concentrarsi, al momento della riapertura delle scuole, su coloro che sono stati lasciati indietro al fine di rendere le società più resilienti e paritarie.

La Direttrice Generale dell'UNESCO, Audrey Azoulay, ha dichiarato: "Per affrontare le sfide del nostro tempo, è assolutamente necessario evolvere verso un'educazione più inclusiva. Ripensare il futuro dell'educazione è ancora più importante dopo la pandemia che ha aggravato ancora di più e messo in luce le disuguaglianze. Restare inermi comprometterà il progresso delle società".

 

Il Rapporto è disponibile, in inglese,

 CLICCANDO QUI

30 GIURapporto Mondiale 2020 delle Nazioni Unite sullo Sviluppo delle Risorse Idriche

Il Rapporto Mondiale 2020 delle Nazioni Unite sullo Sviluppo delle Risorse Idriche si intitola "Acqua e cambiamenti climatici" ed intende supportare la comunità idrica mondiale ad affrontare le sfide del cambiamento climatico e ad informare sulle opportunità che una migliore gestione delle risorse idriche offre in termini di adattamento e mitigazione.

Le prove scientifiche sono evidenti: il clima sta cambiando e continuerà a farlo, con effetti sulla società soprattutto per quanto riguarda l'acqua. I cambiamenti climatici, infatti, condizioneranno la disponibilità, la qualità e la quantità di risorse idriche per i bisogni umani basilari, minacciando l'effettivo godimento del diritto umano all'acqua ed ai servizi igienici potenzialmente per miliardi di persone. L'alterazione del ciclo dell'acqua presenterà dei rischi per la produzione energetica, la sicurezza alimentare, la salute umana, lo sviluppo economico e la riduzione della povertà, pregiudicando il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030.

Il Rapporto si concentra sulle sfide, sulle opportunità e sulle potenziali risposte al cambiamento climatico in termini di adattamento, mitigazione e migliore resilienza che una gestione ottimizzata delle risorse idriche può generare. Combinare l'adattamento e la mitigazione dei cambiamenti climatici attraverso le risorse idriche è una proposta doppiamente vincente che migliora l'approvvigionamento di acqua e la fornitura di servizi sanitari e contrasta sia le cause sia gli effetti del cambiamento climatico, compresa la riduzione del rischio di calamità.

 

Il Rapporto è disponibile in inglese, francese e spagnolo CLICCANDO QUI.

 

18 MARLibreria Mondiale Digitale UNESCO

In queste giornate di permanenza a casa, segnaliamo la possibilità di consultare la Libreria Mondiale Digitale UNESCO (World Digital Library), realizzata in collaborazione con biblioteche, archivi, musei, istituzioni culturali ed organizzazioni internazionali di tutto il mondo.

Una raccolta unica, ad accesso libero, di libri, documenti, fotografie provenienti da tutte le culture, i cui obiettivi principali sono:

  • promuovere la comprensione internazionale ed interculturale;
  • espandere il numero e la varietà di contenuti culturali disponibili online;
  • fornire risorse per educatori, studiosi ed il pubblico in generale;
  • invitare a ridurre il divario digitale tra i Paesi.

 

https://www.wdl.org/en/

 


Ricerca nell'Archivio Tesi di Laurea









Cerca

Novità

Percorso Formativo 2024/2025 "Zone MAB e Geoparchi UNESCO: una risposta al cambiamento climatico?"

 

 

Per continuare nell    'opera di sensibilizzazione ed attuazione dei 17 Obiettivi dell    ’Agenda 2030, il Club per l  UNESCO di Torino, Istituto Culturale della Regione Piemonte, ha proposto un Percorso Formativo triennale 2022/2025, rivolto ai docenti di scuola di ogni ordine e grado del Piemonte, ed a quelli di tutta Italia, afferenti ai Club FICLU, affinché possano essere mediatori per una riflessione sul valore del Patrimonio espresso dai Siti UNESCO.  

Tali Percorsi sono stati concepiti perché potessero costituire anche materia per gli insegnamenti di Educazione Civica, di PCTO, di Orientamento professionale. Inoltre i Percorsi Formativi hanno approcciato principalmente aspetti del Piemonte con l’intenzione di costituire modelli replicabili.

Per l'anno scolastico 2024/2025, il Club per l'UNESCO di Torino propone un Percorso Formativo dal titolo:

 

“Zone MAB e Geoparchi UNESCO:

una risposta al cambiamento climatico?” 

 

 

L’iscrizione al Percorso Formativo dovrà pervenire al Club per l’UNESCO di Torino entro il:

15 ottobre 2024

all’indirizzo: segreteria@cutorino.org

tramite il modulo scaricabile


 

Educare alla Cittadinanza globale al Campus ONU di Torino

Giovedì 6 Giugno abbiamo concluso, per l'a.s. 2023/2024, il progetto "Educare alla Cittadinanza globale al Campus ONU di Torino".

Più di 600 studenti delle scuole secondarie del Piemonte e di altre zone d'Italia, insieme ai loro professori hanno partecipato, presso il Campus ONU di Torino, all'iniziativa.

Nello specifico, il progetto ha offerto agli studenti l’opportunità di visitare il Campus ONU di Torino e conoscere le associazioni e organizzazioni che lo abitano, grazie alla collaborazione con ITCILO, UNICRI, UNSSC e SIOI - Sezione Piemonte e Valle d'Aosta.

Il progetto di Educazione alla Cittadinanza Globale al Campus ONU di Torino si è svolto grazie al contributo della Regione Piemonte e della Fondazione CRT.


 

In seguito al successo del progetto, documentato dalle conclusioni scritte e valutazioni positive di studenti ed insegnanti, il Club per l'UNESCO di Torino, propone il progetto anche per l’anno scolastico 2024/2025.

 

 

Tirocini Formativi

Il Club per l'UNESCO di Torino accoglie tirocinanti per tirocini curriculari e extra-curriculari.

 

 

LA VOCE AI GIOVANI 2024 - 21 maggio e 13 giugno 2024

Edizione 2024, primo semestre

 

Riprendono gli appuntamenti con La Voce ai Giovani.

Martedì 21 maggio 2024, alle ore 15:00, presso l'Orto Botanico di Torino, è stata presentata la tesi di Laurea Magistrale in Scienza degli Alimenti e Nutrizione Umana, intitolata “Alcuni ormoni umani possono modulare la virulenza di batteri veicolati da alimenti: Il caso Listeria Monocytogenes” del dott. Nicola Morandi. Presenta la Prof.ssa Enrica Pessione.

Giovedì 13 giugno alle ore 11:30, presso l'Aula 4AM del Politecnico di Torino, la Dott.ssa Asja Aulisio ha presentato la Tesi di Laurea Magistrale in Design Sistemico del Dott. Matteo Dellavalle intitolata “Una strategia sistemica per promuovere le relazioni tra i Siti UNESCO del Piemonte". Alla realizzazione della tesi hanno contribuito anche i Club per l'UNESCO del Piemonte, che si sono resi disponibili per interviste in cui hanno riportato la propria esperienza.

 

Sulla nostra Pagina Facebook è possibile recuperare le dirette dei due eventi.

 

GIORNATA CONCLUSIVA Percorso Formativo 2023/2024 6 maggio 2023, ore 9:30-13:00, Campus ONU di Torino

"Patrimonio Immateriale UNESCO: 20 anni di ricerca e valorizzazione delle tradizioni".

Lunedì 6 maggio 2024, presso il Campus ONU di Torino, Padiglione Piemonte, dalle ore 9,00 alle ore 13,00, il Club per l’UNESCO di Torino ha concluso il Percorso Formativo 2023/2024 “Patrimonio Immateriale UNESCO: 20 anni di ricerca e valorizzazione delle tradizioni”, iniziato il 13 novembre 2023, in collaborazione con la Federazione Italiana dei Club per l’UNESCO, Istituto di Formazione Nazionale.  


 

Una mattinata ricca d’insegnamenti procurati dalle molte autorità che non si sono limitate ai saluti iniziali, ma sono rimaste ad assistere con molto interesse.

300 partecipanti in presenza e altrettanti online, coordinati dai loro bravissimi insegnanti, ed alcuni Dirigenti, hanno presentato i lavori di approfondimento seguiti alle lezioni tenute durante il Percorso Formativo, sui diversi beni immateriali UNESCO del Piemonte e dei territori di appartenenza.

 

 

AUGURI!

Il Club per l'UNESCO di Torino augura a tutti una Pasqua di pace!


 

Il Club per l'UNESCO riaprirà mercoledì 3 aprile 2024.

 

GIORNATA INAUGURALE Percorso Formativo 2023/2024

13 novembre 2023, ore 9:30-12:30, Campus ONU di Torino

Lunedì 13 novembre 2023, ore 9:30-12:30, si è tenuta la Giornata Inaugurale del Percorso Formativo 2023/24 "Patrimonio Immateriale UNESCO: 20 anni di ricerca e valorizzazione delle tradizioni".


Hanno partecipato in presenza 150 tra studenti ed insegnanti in rappresentanza dei 500 studenti di scuole di ogni ordine e grado della Regione Piemonte iscritti al Percorso.

Il Percorso, inoltre, è aperto alla partecipazione dei soci dei Club per l'UNESCO membri della Federazione Italiana delle Associazioni e Club per l'UNESCO (FICLU).


Sulla Pagina Facebook del Club per l'UNESCO di Torino sono disponibili:

- la diretta dell'evento

- una galleria fotografica

 

Documenti informativi relativi alla Giornata Inaugurale:

- DEPLIANT

- COMUNICATO STAMPA

 

Il Percorso Formativo prosegue con 4 incontri pomeridiani di formazione, da novembre 2023 a febbraio 2024, rivolti agli insegnanti e studenti iscritti ed aperti alla partecipazione dei soci dei Club per l'UNESCO membri della Federazione Italiana delle Associazioni e Club per l'UNESCO (FICLU). 

 

PROSSIMO APPUNTAMENTO:

Lunedì 27 novembre, ore 15:00 - 18:00, presso l'Accademia di Agricoltura di Torino (Via Andrea Doria, 10), per approfondire il tema "Patrimonio Immateriale in Piemonte - Arte della costruzione in pietra a secco: conoscenza e tecniche".